Archives

Ortodonzia

L’ortodonzia è la disciplina odontoiatrica che si occupa dello studio, della diagnosi e della terapia della posizione anomala degli elementi dentali, e delle strutture scheletriche che li contengono (mascellare superiore e mandibola).  Questa condizione clinica viene definita malocclusione e porta ad avere ripercussioni a carico dell’estetica del volto e funzionali come alterazioni della respirazione, della masticazione e della fonazione.  Le terapie ortodontiche si attuano sia sul paziente in crescita intercettando le alterazioni della crescita e dello sviluppo dei mascellari, sia nel paziente adulto dove ci si concentra sulla ricerca dell’occlusione fisiologica e dell’estetica ottimale. L’ortodonzia si avvale di apparecchiature ortodontiche fisse e mobili supportate dalla più moderna tecnologia sia per la loro realizzazione sia per la scelta dei materiali che le costituiscono.

Ortodonzia nel paziente in Crescita

Consiste nell’esecuzione di terapie che hanno lo scopo di intercettare precocemente le malocclusioni e correggerle in una fase in cui il paziente ha ancora i denti da latte in arcata.

Avviene in un’età precoce e mira a risolvere le problematiche scheletriche e di crescita delle ossa mascellari del bambino come ad esempio una contrazione del palato, uno scivolamento mandibolare o un iposviluppo dell’arcata superiore (morso inverso anteriore), ad eliminare le abitudini viziate come ad es il succhiamento del dito, la deglutizione atipica o la respirazione orale creando così le migliori condizioni di spazio in arcata per i denti permanenti che devono ancora erompere. 

Viene effettuata con apparecchiature fisse o rimovibili, e, di base, ha una durata variabile tra i 12-18 mesi. Inoltre, con l’evoluzione tecnologica, alcuni di questi casi possono essere gestiti attraverso l’uso di allineatori (mascherine trasparenti) che ci permettono, con una bassa invasività, di ottenere degli ottimi risultati.

Sempre per ridurre l’invasività del piccolo paziente non eseguirai le classiche impronte dentali, ma useremo lo scanner intraorale che  renderà l’esperienza divertente e non invasiva.
(
https://www.youtube.com/watch?v=AWJI_zjII-s).

 

Ortodonzia nel paziente adolescente

Si articola nell’esecuzioni di terapia ortodontiche che coinvolgono il paziente adolescente che sta attraversando il picco di crescita dentale e puberale. La finalità dei trattamenti ortodontici in questa fascia d’età è quella di ricercare l’armonia sia dei rapporti dei denti, ma anche i corretti rapporti tra le strutture scheletriche che li contengono (mascella e mandibola). Alcuni di questi trattamenti vengono infatti definiti ortopedici in quanto vanno a stimolare la crescita ossea e favorire il riposizionamento dell’arcata inferiore.

Il trattamento ortopedico può essere affrontato con diverse apparecchiature sia fisse che rimovibili in funzione della loro gravità e collaborazione da parte del paziente. Sempre più casi oggi vengono gestiti però attraverso l’uso degli allineatori (mascherine trasparenti) che presentano diversi vantaggi sia di natura estetica, sia clinici in quanto ci permettono di eseguire un trattamento ortopedico caratterizzato per esempio dall’avanzamento mandibolare e contemporaneamente ci permette di spostare i denti.

Le procedure non son per nulla invasive e non dovrai nemmeno sottoporti all’impronta dentale in quanto verrà utilizzato uno scanner intraorale che in un minuto ci permette di ottenere delle impronte dentali digitali di altissima qualità
(
https://www.youtube.com/watch?v=AWJI_zjII-s).

 

Ortodonzia nel paziente adulto

Un ruolo sempre più prevalente viene ricoperto dai trattamenti ortodontici eseguiti sui pazienti che hanno completato la loro crescita dentale. C’è però un mito da sfatare: l’ortodonzia non è solo per i giovani. Infatti, non ci sono controindicazioni nell’eseguire movimenti dentali anche in pazienti più in la con gli anni. Insomma, non è mai troppo tardi per migliorare il proprio sorriso!

La finalità di questi trattamenti sono sia estetici, in quanto si andrà a ricercare il corretto posizionamento dei denti del settore anteriore, sia funzionali in quanto un corretto incastro dentale favorisce la salute di denti, gengive e articolazione temporo-mandibolare.

Non essendoci più crescita residua, la finalità dell’ortodonzia dell’adulto è quella di muovere solo i denti. Lo spostamento delle componenti scheletriche in questa fascia d’età riveste un ruolo più complesso e più invasivo legato all’ausilio della chirurgia maxillo-facciale.

I dispositivi utilizzati durante questa fase terapeutica sono diversi e vengono scelti in base al caso e alle esigenze del paziente. Il dispositivo tradizionalmente utilizzato è l’apparecchio fisso (le classiche stelline). 

La nostra ortodonzia però si contraddistingue per l’alto contenuto tecnologico i dispositivi fissi che andiamo ad utilizzare sono caratterizzati dalla bassa frizione. Queste apparecchiature presentano i seguenti caratteristiche:

  • Brakets di dimensioni ridotte: le “stelline” sono più piccole e con bordi stondati. Sono quindi molto più confortevoli per il paziente
  • Assenza di legature: Le varie stelline non vengono legate all’arco con dei nodi metallici, ma bloccato tramite uno sportellino presente sul braket. Garantiscono al dente una maggiore libertà di movimento nel rispetto dei tessuti che lo sostengono.
  • Fili superelastici: che applicano forze leggere garantendo al paziente un trattamento meno fastidioso
  • Apparecchiatura personalizzata: Nei casi in cui risulta necessario possono essere costruiti delle apparecchiature specifiche per la bocca del paziente e associandoli ad archi di forma personalizzata rende possibile ridurre i tempi di trattamento

Per il paziente tutto ciò si traduce in:

  • Confort
  • Ridotta durata del trattamento

Sempre più spesso però l’apparecchiatura fissa viene sostituita dagli allineatori (mascherine trasparenti) che presentano notevoli vantaggi rispetto ai dispositivi fissi:

  • Confort assoluto
  • Estetica: gli allineatori sono trasparenti, quasi invisibili
  • Igiene: gli allineatori possono essere rimossi per eseguire le normali procedure di igiene orale
  • Assenza di urgenze: non ci sono attacchi, quindi non può staccarsi nulla
  • Minor rischio di traumi sportivi

 

Continua Ortodonzia

Pedodonzia

La pedodonzia o odontoiatria pediatrica è una disciplina specializzata nella cura della salute orale dei pazienti più piccoli, dall’età neonatale (circa dai 2 anni) a quella adolescenziale (fino ai 13 anni).

Continua Pedodonzia

Gnatologia

Scrocchi, rumori e click articolari, ma anche dolori muscolari, bruxismo e serramento dei denti: manifestazioni comuni di malattia dell’ATM.

L’articolazione temporo-mandibolare (ATM) è la robusta articolazione della mandibola, che ci permette di aprire e chiudere la bocca, masticare, deglutire, sbadigliare, parlare, fischiare, suonare strumenti a fiato, cantare, urlare, baciare e tanto tanto altro… sorprendente vero?

Continua Gnatologia

Protesi Dentale

La Protesi Dentale – Ricostruire e proteggere i denti danneggiati, rimettere i denti persi.

Fin dal Neolitico ed ancor di più a partire dall’età Egizia in avanti, l’Uomo ha cercato di re-integrare i denti persi con delle protesi fatte in Corallo, Osso, Fili d’oro e altri materiali, che venivano lavorati ad arte, compatibilmente con le tecnologie del tempo, e di cui abbiamo un amplissima serie di reperimenti nei musei archeologici di tutto il mondo.

Continua Protesi Dentale

Parodontologia

La Parodontologia – si prende cura delle tue gengive

Il termine indica quella branca della medicina specializzata nella cura delle malattie che colpiscono la gengiva e l’osso di supporto dei denti ( patologie raggruppate sotto il nome di Parodontite)

Continua Parodontologia

Endodonzia

Niente assomiglia o funziona bene come i tuoi denti naturali, l’endodonzia è la disciplina il cui compito principale è quello di salvare i denti.

Continua Endodonzia

Conservativa

Con il termine “Conservativa” si identifica quella branca dell’odontoiatria che si occupa di curare (“conservare”) quei denti colpiti dalla carie o da frattura.
La moderna conservativa usa procedure minimamente invasive che hanno lo scopo di rimuovere solamente il tessuto cariato e di preservare il tessuto sano, in modo tale da potere ripristinare la forma e anche l’estetica originale degli elementi dentari.

Continua Conservativa

Igiene e pulizia dentale

L’operatore sanitario che si occupa di questa pratica è l’igienista dentale.

L’Igienista è un professionista della salute in possesso del titolo di studio abilitante conseguito con la Laurea in Igiene Dentale.

L’Igienista dentale per svolgere la propria attività deve essere iscritto all’Ordine delle Professioni Sanitarie, all’Albo di Igienista dentale, consultabile dal cittadino.

Continua Igiene e pulizia dentale